A scuola con i Diritti Umani

15/mag/2019 17:13:21 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

 

Le recenti disposizioni del ministero hanno richiesto la reintroduzione di argomenti legati all'educazione civica nelle scuole e di conseguenza la possibilità di parlare della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani agli studenti diventa un argomento ancora più importante da trattare.

 

In considerazione di ciò, all'Istituto “Buccari” di Cagliari, nella mattinata di martedì 14 maggio, tramite una conferenza tenuta dai responsabili del gruppo “Uniti per i Diritti Umani”, con l'aiuto del Dott. Mohamad Doreid, c'è stato modo di far conoscere gli articoli della Dichiarazione Universale ai ragazzi delle quinte dell'istituto.

 

Dopo un'introduzione fatta tramite il video “La Storia dei Diritti Umani”, l'approfondimento è avvenuto grazie al discorso del Dott. Mohamad Doreid. Libanese di nascita e membro dell'Unione Culturale Libanese nel Mondo, ha fatto un excursus attraverso gli episodi storici che hanno reso necessaria la stesura di questo documento da parte dell'ONU, ma allo stesso tempo ha fatto osservare che lo stesso attualmente rimane poco più che un codice morale e purtroppo non ha realmente effetto di legge.

 

Argomento proseguito e approfondito tramite i video, uno per ogni articolo della Dichiarazione, tramite i quali i ragazzi hanno avuto la possibilità di dibattere su cosa sia la violazione dei diritti umani, su quanto sia importante che l'utilizzo degli stessi inizi da ogni singolo cittadino, da loro stessi, e come attraverso questo strumento si possa veramente determinare una società più giusta.

 

 

Infine, incentivando un concetto espresso dal filosofo L. Ron Hubbar, che disse che “i diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico”, gli organizzatori hanno fatto porre maggiore attenzione sul ventinovesimo articolo: la responsabilità. E' infatti notevole che di questi tempi, la responsabilità è richiesta, specialmente ai giovani, ma allo stesso tempo, nel momento in cui qualcuno vuole prendersi cura di qualche specifico aspetto, l'adulto di turno gli punta il dito contro dicendo che non ha l'esperienza necessaria. In realtà, la dignità umana, la fratellanza e la tolleranza, valori rappresentati ampiamente dalla dichiarazione universale, possono vedere luce solamente se i trenta articoli sono conosciuti e se, con responsabilità, ci si prende cura di garantire a tutti i propri diritti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl